Archive for Antipasti

Quiche senza glutine al salmone

Quiche senza glutine al salmoneL’idea di questo piatto mi è venuta dalla rivista Free di gennaio 2016 poi, come spesso mi capita, rivedo gli ingredienti per adattarli meglio alle esigenze della mia famiglia. Oggi quindi si mangia una torta salta, o meglio, una “quiche senza glutine al salmone” detto alla francese, con panna e salmone, il tutto rigorosamente senza glutine ma anche senza lattosio.

Ingredienti per la pasta brisée:

250 gr farina Nutrifree mix dolci

80 gr di olio di girasole spremuto a freddo

1 uovo intero

65-70 ml acqua fredda

un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

190 gr panna fresca senza lattosio

100 gr di ricotta vaccina senza lattosio

3 uova intere

25 gr di Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi (quindi privo di lattosio)

250 gr di salmone fresco a pezzetti

sale

pepe

 

Setacciare la farina poi aggiungere l’olio e iniziare a mescolare con la planetaria, frusta gancio (oppure a mano in una ciotola capiente). Aggiungere l’uovo e il pizzico di sale e far assorbire sempre mescolando,  infine aggiungere piano piano l’acqua. Il risultato deve essere una palla malleabile, morbida e poco appiccicosa. Avvolgere il tutto nella pellicola trasparente e mettere in frigo per circa un’ora.

Per il ripieno, mescolare tutti gli ingredienti e solo alla fine aggiungere il salmone a pezzetti.

Accendere il forno e portare alla temperatura di 180 gradi.

Stendere l’impasto con un mattarello adagiandolo su di un disco di carta da forno e mettere (carta compresa) in una teglia rotonda del diametro di 24 cm. Bucherellare con i rebbi di una forchetta. Sopra alla pasta stendere un altro strato di carta da forno e coprire con dei fagioli secchi per non far gonfiare l’impasto in cottura. Cuocere la pasta per 15 minuti.

Al termine, togliere i fagioli secchi e la carta da forno e farcire la nostra base di brisée con il ripieno.

Infornare nuovamente e cuocere per 30-35 minuti sempre a 180 gradi.

 

Crostata salata senza glutine e derivati del latte

crostata salata.JPGHo preso spunto per la base di questa crostata salata di porri senza glutine e senza derivati del latte dal bellissimo libro di Stefania Olivieri “Metti un celiaco a cena” perché gli ingredienti utilizzati sono tutti naturali e poveri di amidi, cosa spesso difficile nel senza glutine. Ho solo fatto una variante: farina di grano saraceno bianco al posto di farina di mais finissima.

Ingredienti:

  • 100 gr di farina di riso finissima Nutrifree
  • 100 gr di farina di grano saraceno bianco Nutrifree
  • 50 gr di amido di mais (Maizena) come da prontuario AIC
  • 70 gr olio di semi di girasole biologico spremuto a freddo
  • 100 gr di acqua
  • Mezza bustina di lievito per torte salate (come da prontuario AIC)
  • 3 uova
  • 2 grossi porri
  • acqua qb per la cottura dei porri
  • sale e pepe

 

Preparazione:

Per l’impasto: mescolare gli ingredienti liquidi (acqua, olio) con sale e lievito. Poi aggiungere la farina di riso, quella di grano saraceno bianco, l’amido di mais e ottenere una palla morbida. Ricoprire una teglia rotonda di 26 cm di diametro con carta da forno e stendere l’impasto cercando di lasciare i bordi alti. Mettere in frigorifero a riposare.

Cuocere i porri, lavati e tagliati a rondelle, in una padella con un filo d’olio extra vergine di oliva per almeno 20 minuti coperti, aggiungendo acqua e un pizzico abbondante di sale.

Montare 3 uova intere nella planetaria con lo sbattitore ad una velocità elevata, salare e pepare a piacere,  per ottenere così una bella e morbida crema.

Tirare fuori dal frigorifero la crostata, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuire omogeneamente prima i porri poi la crema di uova.

Infornare nel ripiano più basso del forno a 180 gradi, statico, per 30 minuti circa, tenendo d’occhio comunque la crostata verso la fine cottura perché le uova potrebbero facilmente bruciare, al massimo coprire con carta stagnola.

 

Panzerotti gluten free allo zola

Panzerotti gluten free

Panzerotti gluten free

Ingredienti per i panzerotti gluten free allo zola:
500 gr di Farina Nutrifree Mix Pizza
370 gr di acqua
25 gr lievito di birra fresco
30 gr olio EVO
Mezzo cucchiaino di sale
Salsa di pomodoro
Origano
Gorgonzola

Per preparare l’impasto base, sciogliere il lievito nell’acqua tiepida poi aggiungere la farina, il sale e l’olio ed impastare. Lasciare lievitare coperto in un luogo tiepido per circa due ore.
Una volta lievitato, mettere l’impasto tra due fogli di carta da forno e stenderlo con un mattarello, portandolo ad uno spessore di circa 3 millimetri. Ritagliare dei cerchi con un coppapasta (io non lo avevo così ho usato un piattino da caffè ed un coltello). Spennellare nel centro del cerchio la salsa di pomodoro, l’origano, il sale e un po’ di gorgonzola. Chiudere a mezza luna e friggere in olio caldo.
Buon appetito! 🙂

Roselline alle olive

roselline alle olive

roselline alle olive

La versione glutinosa era buonissima, così volevo trasformare la ricetta alla quale tenevo tanto nella versione gluten free, et voilà, roselline alle olive senza glutine e senza lattosio ma soprattutto, senza nessun retrogusto “celiaco”.

Ingredienti:
500 gr di farina Nutrifree Mix Pizza
370 gr acqua
mezzo cucchiaino di zucchero
25 gr lievito di birra fresco
mezzo cucchiaino di sale fino
25 gr olio EVO per l’impasto
150 gr di olive verdi denocciolate
olio EVO q.b. per il condimento
due rametti di rosmarino
un cucchiaio di pinoli (o di mandorle sgusciate)

Sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida e aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero per aiutare la lievitazione. Aggiungere la farina, il sale ed i 25 gr di olio extra vergine di oliva. Impastare e formare una palla che dovrà lievitare per circa un’ora e mezza in un luogo tiepido. Avevo poco tempo così ho messo l’impasto in forno a 30 gradi circa, coperto, e in un’ora abbondante ha raddoppiato il suo volume.
Stendere la pasta tra due fogli di carta da forno e con il mattarello formare un grosso rettangolo alto circa 25 mm.
Tritare con il frullatore le olive, il rosmarino e i pinoli (io ho usato le mandorle perchè ero senza pinoli e il risultato è stato comunque ottimo) e aggiungere olio EVO fino a creare una crema. Spalmare questa crema su tutta la pasta stesa e poi arrotolare la pasta partendo dal lato più lungo. A questo punto, tagliare delle rotelle alte circa un centimetro. Disporre su una placca (con carta da forno) e cuocere in forno caldo a 220 gradi, statico, per circa 15 minuti.

Pasta al vino senza glutine e senza lattosio

pasta al vinoTrovo che questa pasta al vino sia utile per preparare torte salate rustiche, ovviamente senza glutine e lattosio.

50 ml di vino bianco secco
100 ml di marsala secco
150 farina Brot mix Schar
150 farina Biaglut
70 ml di olio di semi di girasole
Mezzo cucchiaino di sale

Mescolare prima tutti gli ingredienti liquidi e poi aggiungere le farine e il sale. Formare una palla, avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per circa una mezz’ora. Stendere la base di pasta in una teglia foderata con carta da forno, bucherellare con una forchetta e farcire a piacere.
Con questa base ho preparato una torta salata con spinaci, uova, Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi (quindi con poco lattosio) e fette di Edamer sempre senza lattosio.

Crepes di verdure senza glutine e lattosio

20140530-203001.jpg

Ingredienti per 3 crepes alle verdure senza glutine e lattosio:
2 uova
200 ml circa di acqua frizzante
8 gr farina di riso (come da prontuario AIC)
sale
1 cucchiaino di semi di papavero
acciughe
verdure cotte (io ho usato un misto di erbette)
Philadephia senza lattosio (mezza confezione)
Olio evo per ungere la padella (solo per la prima crepe)

Con una frusta, mescolare le uova con l’acqua, poi aggiungere la farina, il sale ed i semi di papavero.
Deve risultare una crema piuttosto liquida.
Versare un terzo del contenuto in una padella bollente di media grandezza appena spennellata di olio. Girare quando si stacca naturalmente dalla pentola, ovviamente con lancio acrobatico 🙂 … ho acchiappato la prima crepe al volo, la seconda è andata meglio ma la terza…meglio non parlarne.
Farcire le crepes con le verdure cotte (io ho cotto le erbette surgelate direttamente in padella con un filo di olio, cipolla ed aglio schiacciato) e il Philadelphia senza lattosio. Infine ho aggiunto alle verdure un paio di acciughe, provare per credere.

Farinata

Farinata

Farinata

La ricetta della farinata l’ho trovata sul sito Uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.it e l’ho sperimentata un paio di volte. Questa seconda volta l’ho gradita di più perché l’ho fatta un po’ piu alta rispetto alla prima volta (quindi tortiera di circa 20 cm).

Ingredienti:
150 farina di ceci (come da prontuario AIC)
520 di acqua
1/2 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cucchiai di olio extravergine di oliva per ungere la pentola
Pepe nero qb

Pesare la farina di ceci e aggiungere l’acqua a filo e mescolare con una frusta in modo tale che non si formino grumi. Aggiungere il sale e lasciare molte ore a riposo. Io l’ho preparata alla mattina per poi cuocerla per l’ora di cena. Con un cucchiaio, eliminare la schiuma che si forma in superficie.

Portare il forno alla temperatura massima (250 gradi) e infornare nel ripiano piu basso e cuocere per circa 30 minuti.

Piadina senza glutine

20140127-153722.jpgNon ci credevo, ero quasi senza speranza….una piadina senza glutine e quasi del tutto senza lattosio che sapesse di piadina……e invece eccola qui!

Ingredienti (per 3 grosse piadine):

175 gr farina BiAglut (attenzione, contiene una percentuale di latte in polvere)
35 gr burro senza lattosio (Meggle)
100 ml di acqua frizzante
4 gr di sale (un cucchiaino)

Fondere il burro nel micronde e farlo raffreddare 5 minuti.
Sciogliere il sale nell’acqua frizzante, poi aggiungere la farina e il burro. Mescolare fino ad ottenere una palla morbida.
Coprire con pellicola trasparente e metterla in frigor per un’ora (io avevo fretta e l’ho lasciata venti minuti nel freezer).
Dividere in tre parti uguali l’impasto e stendere uno strato di carta da forno sul tavolo. Appoggiare sopra all’impasto un altro pezzo di carta da forno e lavorare (sopra la carta da forno) con il mattarello per stenderlo cercando di dargli una forma rotonda. Mettere sul fuoco la piastra per la piadina e lasciarla scaldare. Siccome l’ impasto ora rotondo sarà sottile e appiccicoso, si riuscirà a staccare solo la carta da forno in alto mentre quella in basso resterà sotto la piadina. Poco male, ecco qua un trucchetto molto utile per questo tipo di impasti sottili: prendere la piadina con tutta la sua carta e capovolgerla sulla piastra calda. Fare aderire bene l’impasto alla pentola e piano piano tirare via la carta da forno.
Rigirare un paio di volte e dopo circa un minuto e mezzo la nostra piadina sarà pronta.
Io l’ho farcita con prosciutto crudo e crescenza senza glutine (Granarolo). Promossa anche da chi non é celiaco!

Torta salata di porri

20140123-203649.jpgQuesta torta salata alta di porri é senza glutine e senza lattosio.
Ho preso spunto per la base di questa ricetta dal libro di Felix e Cappera “Senza glutine”, apportando qualche modifica perché volevo una torta piuttosto alta, non la solita base da quiches.

Ingredienti:
56 gr di Mix B Schär
178 gr di Glutafin Select
16 gr di Farmo
130 gr di acqua tiepida
5 cucchiai di olio extra vergine di oliva piu olio per la pentola dei porri
Sale
1 bustina di lievito per torte salate (come da prontuario AIC)
3 porri
4 uova
4 acciughe

Tagliare i porri ad anello e lavarli per bene. Cuocerli con un filo d’olio e un po’ di acqua per circa 20 minuti. Aggiungere le 4 uova direttamente nella loro padella, avendo pero’ cura di spegnere il fuoco e mescolare bene.
Nell’impastatrice (ma si puo’ tranquillamente fare anche a mano), mescolare le farine, il lievito, l’olio, il sale e l’acqua fino ad ottenere una palla morbida ed elastica. Ha davvero un’ottima consistenza che difficilmente ritroviamo nelle farine senza glutine.
Stendere la pasta in una tortiera di circa 24 cm foderata con carta da forno e versare sopra i porri con le uova. Abbellire la torta con 4 filetti di acciughe. Infornare a 200 gradi e cuocere in forno statico per circa 20 minuti.

 

Panino verde

Panino verde

Panino verde

Questo panino é veramente gustoso e morbido, quando leggi gli ingredienti non te lo aspetti un risultato cosi, provare per credere!
Ho preso spunto dal sito Cardamomo&Co e poi ho modificato così come scritto sotto, davvero un’idea simpatica per preparare piccole tartine senza glutine ma anche semplicemente per gustare un buon pane e salame morbido e saporito.

 

Ingredienti:

100 gr di spinaci lessati e frullati
270 gr di farina Glutafin Select
130 gr di farina di riso finissima Nutrifree
100 gr di farina di grano saraceno Nutrifree
16 gr lievito fresco
Sale 1 cucchiaino
6 gr di xantano
250 ml di acqua tiepida
Olio di semi di girasole per spennellare i panini

Fare sciogliere il lievito in poca acqua poi mischiarlo con le farine, gli spinaci e il sale e la restante acqua.
Impastare per bene e fare lievitare per circa un paio d’ore.
Riprendere l’ impasto e formare delle piccole palline di diametro di circa 5-6 cm. Spennellare i mini panini con metà olio di semi di girasole e metà acqua. Se si ha tempo, fare lievitare nuovamente per una mezz’ora, altrimenti infornare subito (io ho fatto cos!) non appena il forno raggiunge i 200 gradi e cuocere per circa 20 minuti.
Consiglio la prova stecchino per avere la cottura ideale 🙂

 

« Older Entries