Archive for Pane piatti unici

Zuppa di pollo messicana con salsa guacamole e panna acida senza lattosio

zuppa messicana senza glutineHo preso spunto per questa ricetta da un post di Ree Drummond e dal suo sito www.thepioneerwoman.com

Ingredienti:

Un petto di pollo tagliato a dadini

1 peperone verde

1 peperone rosso

una cipolla bianca

1 dado di pollo (va bene anche vegetale) senza glutine

1 litro di acqua

1 lattina di pelati

1 peperoncino fresco

1 scatola di fagioli neri lessati (io non li avevo e ho usato i fagioli borlotti lessati, vanno bene lo stesso)

Spezie: 2 cucchiai di cumino, 2 cucchiai di aglio in polvere, 1/4 di cucchiaio di peperoncino piccante

sale fino: 1/2 cucchiaio

sale grosso: 1 cucchiaino

Olio evo q.b.

 

Preparazione:

Mescolare le spezie con il mezzo cucchiaio di sale fino.

Tagliare a dadini i due peperoni e la cipolla, mettere in una padella dai bordi alti due cucchiai di olio extravergine di oliva e un cucchiaio di mix di spezie e soffriggere per qualche minuto a fuoco medio-basso.

Scaldare un’ altra padella (meglio se inaderente) e in un piatto cominciare a mescolare le spezie rimaste con i dadini di pollo; cuocere nella padella calda senza nessun condimento a fuoco medio-basso, mescolando ogni tanto, per 10-15 minuti.

Buttare nella padella dai bordi alti con il soffritto di verdure, il pollo e aggiungere tutti gli altri ingredienti in quest’ordine:

  • 1 litro di acqua e 1 dado (se avete il brodo di pollo già fatto, meglio ancora)
  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • 1 peperoncino fresco tagliato a rondelle
  • una confezione di pelati tagliuzzati a pezzetti
  • 1 scatola di fagioli neri lessati

Portare a bollore mescolando ogni tanto e cuocere per 20 massimo 30 minuti.

 

Nel frattempo preparare il GUACAMOLE e togliere dal frigorifero la PANNA ACIDA.

GUACAMOLE:

  • la polpa schiacciata di un avocado
  • il succo di un lime
  • un pizzico di sale
  • coriandolo
  • peperoncino (facoltativo, io in questa ricetta non l’ho messo)

Mescolare tutti gli ingredienti ed ecco pronto il GUACAMOLE.

 

PANNA ACIDA

Questa è la mia versione della panna acida piuttosto leggere e senza lattosio:

  • 3/4 di tazza di Yogurt bianco intero naturale (cioè non dolcificato) senza lattosio
  • 1/4 di tazza di panna fresca senza lattosio
  • il succo di mezzo limone

Va mescolata e lasciata riposare per almeno un paio d’ore in frigorifero prima di consumarla. La ricetta originale credo che preveda l’utilizzo di yogurt greco, cioè di yogurt colato, ma la mia opinione è che viene buonissima lo stesso anche con uno yogurt italiano intero. Provare per credere.

 

Ho composto il piatto come nella foto, aggiungendo anche le Tortillas, rigorosamente comprate 🙂 e senza glutine.

 

Pizza senza glutine e senza lattosio con cornicione di ricotta

Ingredienti per una pizza senza glutine e senza lattosio con il cornicione di ricotta:

120 gr Mix farina Nutrifree per pane

30 gr di farina di riso senza glutine

100 gr di acqua tiepida

3 gr di lievito di birra fresco

sale qb

pomodori pelati qb schiacciati con i rebbi di una forchetta

origano

5 acciughe sott’olio

capperi sott’aceto

olive

mozzarella senza lattosio

una confezione da 100 gr di ricotta senza lattosio (io Granarolo)

olio extravergine d’oliva

carta da forno e pellicola trasparente

Preparazione:

Sciogliere il lievito di birra nell’acqua mescolando con una spatola poi versare a pioggia le due farine e iniziare a impastare. Aggiungere un pizzico di sale dopo che le farine hanno assorbito tutta l’acqua e formare un impasto omogeneo. Avvolgerlo stretto nella pellicola trasparente precedentemente unta d’olio e tenere in un luogo tiepido per circa un paio d’ore.

Aprire il pacchettino e stendere la pasta il più sottile possibile direttamente sulla leccarda del forno, sopra la carta da forno leggermente spennellata di olio e formare la base della pizza.

Condire con pomodori pelati, origano, acciughe, capperi e olive e mozzarella.

Su tutto il perimetro della pizza, aiutandosi con un cucchiaino, fare uno strato di ricotta e ripiegare il  bordo esterno della pizza su sé stesso creando così il cornicione.

Cuocere in forno caldo a 220 gradi statico per circa 20 minuti e fino a completo scioglimento della mozzarella.

Per chi la possiede, è utile scaldare nel forno la pietra refrattaria e cuocere la pizza direttamente su di essa, utilizzando sempre per comodità, la carta da forno.

Buon appetito!

Pane in cassetta alla quinoa

Pane in cassetta alla quinoa

Preparare questo pane in cassetta alla quinoa è molto semplice e anche abbastanza veloce. La mia lievitazione è durata solo 30 minuti e il risultato è stato comunque molto buono.

Ingredienti:

  • 450 gr mix per pane Schar
  • 50 gr di farina di quinoa (con la scritta “senza glutine”)
  • 500 gr di acqua tiepida
  • 10 gr lievito di birra
  • 10 gr olio evo + un cucchiaino per spennellare
  • mezzo cucchiaino di sale fino

Preparazione:

Sciogliere il lievito in una parte dell’acqua e poi aggiungere le farine, il sale, l’ olio e la restante acqua. Con l’impastatrice (ma va bene anche con una forchetta) mescolare per almeno 5 minuti a velocità bassa. Deve risultare un impasto cremoso e appiccicoso, non si riuscirà a lavorarlo con le mani. Accendere il forno per portarlo a 200 gradi, statico.Mettere la carta da forno in uno stampo da plum cake avendo cura prima di bagnarla e strizzarla. Versare l’impasto nello stampo e lasciare lievitare il pane in un luogo tiepido per almeno 30 minuti e quando ha raggiunto il bordo dello stampo, è ora di infornare. Spennellare la superficie con un cucchiaio di olio evo. Infornare e cuocere per 30-35 minuti nel ripiano più basso del forno.

Quiche senza glutine al salmone

Quiche senza glutine al salmoneL’idea di questo piatto mi è venuta dalla rivista Free di gennaio 2016 poi, come spesso mi capita, rivedo gli ingredienti per adattarli meglio alle esigenze della mia famiglia. Oggi quindi si mangia una torta salta, o meglio, una “quiche senza glutine al salmone” detto alla francese, con panna e salmone, il tutto rigorosamente senza glutine ma anche senza lattosio.

Ingredienti per la pasta brisée:

250 gr farina Nutrifree mix dolci

80 gr di olio di girasole spremuto a freddo

1 uovo intero

65-70 ml acqua fredda

un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

190 gr panna fresca senza lattosio

100 gr di ricotta vaccina senza lattosio

3 uova intere

25 gr di Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi (quindi privo di lattosio)

250 gr di salmone fresco a pezzetti

sale

pepe

 

Setacciare la farina poi aggiungere l’olio e iniziare a mescolare con la planetaria, frusta gancio (oppure a mano in una ciotola capiente). Aggiungere l’uovo e il pizzico di sale e far assorbire sempre mescolando,  infine aggiungere piano piano l’acqua. Il risultato deve essere una palla malleabile, morbida e poco appiccicosa. Avvolgere il tutto nella pellicola trasparente e mettere in frigo per circa un’ora.

Per il ripieno, mescolare tutti gli ingredienti e solo alla fine aggiungere il salmone a pezzetti.

Accendere il forno e portare alla temperatura di 180 gradi.

Stendere l’impasto con un mattarello adagiandolo su di un disco di carta da forno e mettere (carta compresa) in una teglia rotonda del diametro di 24 cm. Bucherellare con i rebbi di una forchetta. Sopra alla pasta stendere un altro strato di carta da forno e coprire con dei fagioli secchi per non far gonfiare l’impasto in cottura. Cuocere la pasta per 15 minuti.

Al termine, togliere i fagioli secchi e la carta da forno e farcire la nostra base di brisée con il ripieno.

Infornare nuovamente e cuocere per 30-35 minuti sempre a 180 gradi.

 

Panini allo yogurt senza glutine e lattosio

Fish and ChipsPer questi Panini ho preso spunto dal libro ZERO di Felix e Cappera, in particolare dalla ricetta “Gli hamburger di Matteo” poi ho modificato quella meravigliosa ricetta per togliere il lattosio e perchè desideravo provare ad utilizzare lo yogurt al posto della latte.

Ingredienti:

  • 120 gr di yogurt bianco senza lattosio
  • 120 gr di acqua tiepida
  • 280 Nutrifree MIX Pane
  • 40 gr grano saraceno (come da prontuario AIC)
  • 1 uovo + 1 albume (per spennellare)
  • 12 gr lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 24 gr di burro senza lattosio
  • Mezzo cucchiaino di sale fino
  • Farina di mais fine per spolverare
  • Semini a piacere

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e aggiungere lo zucchero, lasciare riposare 5 minuti.

Aggiungere l’uovo, lo yougurt  e mescolare fino ad avere una crema fluida.

Aggiungere ora tutti gli altri ingredienti e impastare con la planetaria per almeno 5 minuti a velocitá media. Questa operazione serve sia per amalgamare bene gli ingredienti ma anche per incorporare aria nell’impasto e favorire cosí la lievitazione.

Lasciare riposare coperto per un paio d’ore.

Spolverare il piano di lavoro con la farina di mais, rovesciare l’impasto e formare dei panini rotondi (di solito ne escono 4 piuttosto grandi).

Accendere il forno statico a 220 gradi e nel frattempo lasciare lievitare ancora un po’ i panini.

Spennellarli con l’albume e cospargere a piacere i semini preferiti (di chia, di papavero, di girasole, di lino) e infornare per i primi 10 minuti a 220 gradi (ripiano basso) poi per i successivi 7 a 180 gradi (ripiano medio).

Fish and Chips glutenfree

Fish and ChipsPerchè riununciare al classico inglese fish and chips? In questo caso, prepariamo fish end chips glutenfree! Per questa ricetta ho utilizzato i panini allo yogurt senza lattosio (vedi ricetta) e le patatine rustiche comprate al supermercato (ovviamente controllare sul sacchetto che siano senza glutine)

Ingredienti per il pesce fritto (per 4 persone):

  • 5 filetti di merluzzo surgelato
  • farina di sorgo per impanare (o del pane grattugiato senza glutine)
  • due uova (uno per la polpetta di pesce e uno per l’impanatura)
  • sale qb
  • aglio (a piacere)
  • prezzemolo tritato qb
  • olio per friggere

 

Preparazione:

Portare un litro d’acqua in ebollizione e far cuocere per 6 minuti i filetti di merluzzo ancora surgelati.

Toglierli delicatamente dall’acqua e frullare il pesce con l’aglio, l’uovo e il sale.

Aggiungere il prezzemolo tritato.

In un piatto teso mettere la farina per impanare e in un secondo piatto l’uovo leggermente sbattuto e un pizzico di sale.

Formare delle hamburger (o palline) con il pesce e passarle prima nell’uovo poi nell’impanatura.

Friggere le hamburger di pesce in olio bollente.

Comporre il panino con salse a piacere (ad esempio ketchup o maionese, entrambi con la dicitura “senza glutine” ) e servire con le patatine rustiche.

Pollo alle mandorle e riso alla cantonese

pollo ale mandorle

 

Avevo voglia di cucina cinese allora ho preparato questo pollo con le mandorle e riso alla cantonese.

Ho preso spunto per questa ricetta dalla rivista Free di qualche mese fa.

Ingredienti per 4 persone:

  • un petto di pollo intero
  • salsa di soia (attenzione, che sia senza glutine)
  • farina Schaer
  • Olio di semi di arachide
  • mandorle pelate
  • 320 gr di riso Basmati
  • Piselli in scatola (o surgelati)
  • sale

Preparazione:

Cuocere il riso Basmati e i piselli al vapore (l’acqua sottostante deve essere salata) per circa 15 minuti; tenere in caldo.

In una padella antiaderente tostare le mandorle e tenere da parte.

Tagliare il pollo in bocconcini di eguale misura e infarinarli.

Scaldare un cucchiaio di olio e cuocere i bocconcini di pollo. Una volta scottati, aggiungere la salsa di soia e le mandorle, coprire e continuare la cottura per altri 10 minuti circa.

Servire il pollo con il riso alla cantonese.

 

 

 

 

 

 

Pizza al teff con acciughe, capperi e olive

Pizza al teff

 

Ingredienti per una pizza:

  • 50 gr di farina di teff (con la scritta senza glutine, o come da prontuario AIC)
  • 150 gr farina Mix Pizza Nutrifree
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 5 gr. di lievito di birra fresco
  • 150 gr di acqua tiepida
  • Sale q.b.
  • 10 gr di olio evo + 1 cucchiaio
  • Passata di pomodoro
  • Origano
  • 4 filetti di acciuga sott’olio
  • Capperi in salamoia q.b.
  • Mozzarella

Preparazione:

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida con il mezzo cucchiaino di zucchero.

Aggiungere le due farine, l’olio e infine il sale e mescolare energicamente. Il risultato sarà un impasto piuttosto denso e appiccicoso: non si riuscirà  a stenderlo con le mani, suggerisco pertanto di stenderlo con una spatola sulla teglia ricoperta da carta da forno e leggermente unta con un cucchiaio di olio evo.

Lasciare lievitare l’impasto, coperto da pellicola trasparente, in un luogo tiepido per almeno un paio d’ore.

Accendere il forno a 220 gradi, nel frattempo condire la pizza con pomodoro, origano, sale, acciughe, capperi e infornare per 12-14 minuti.

Aggiungere infine la mozzarella e rimettere in cottura fino al completo scioglimento del formaggio (ancora circa 5-10 minuti).

 

Pizza proteica e gustosa senza glutine

Pizza ProteicaChe cosa sarà mai una pizza proteica gustosa e senza glutine? Ho pensato di chiamare così questa ricetta perché ho utilizzato degli ingredienti particolarmente ricchi di proteine. Sappiamo che, purtroppo, le nostre farine, essendo prive di glutine, che è  una proteina, sono appunto meno proteiche e più “povere” rispetto alla farina di frumento, di farro, ecc.

Ho preso spunto per questa ricetta dall’insegnamento di una signora, molto famosa nel glutenfree del mondo anglosassone: Bette Hagman. Ha pubblicato diversi libri, quello a cui mi sono particolarmente affezionata si intitola: “The Gluten-free Gourmet MAKE DESSERT” e ci insegna ad utilizzare le farine naturali consentite, anche le più  insolite.

Torniamo ora alla nostra pizza: trovo che abbia un sapore particolare, molto gradito ai palati “fini”, non ricorda per nulla la pizza glutinosa, direi che ha un gusto tutto suo, da provare.

Nota: non è una pizza fatta solo con farine naturali, ma un mix equilibrato di diverse cosette.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g farina Nutrifree mix pizza
  • 100 gr farina “Garfava” + Sorgo bianco*
  • 250 ml acqua tiepida
  • 1 bustina di lievito di birra secco (come da prontuario AIC)
  • 3/4 cucchiaino di xanthano
  • sale : un cucchiaino scarso
  • olio evo
  • pomodoro
  • origano
  • 20 cm di salsiccia consentita
  • 2 mozzarelle
  • mezza cipolla rossa
  • origano
  • passata di pomodoro

———————–

*farina “GARFAVA” = GARBANZO AND FAVA BEANS = CECI E FAVE, secchi, frullati e fatti diventare farina (io ho usato il Bimby, 1 minuto velocità 10)

Per questa pizza, usare 1/3 di fave+ 1/3 di ceci + 1/3 di Sorgo bianco

———————

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, poi aggiungere tutti gli ingredienti e mescolare energicamente (meglio se con una impastatrice) fino ad ottenere un impasto piuttosto elastico.

Stendere la preparazione in teglia precedentemente unta di olio evo, e lasciare lievitare nel forno con la lucina accesa, per circa due ore.

Accendere il forno a 220 gradi, statico e iniziare a farcire la pizza con la passata di pomodoro. Togliere la pelle alla salsiccia e cuocerla a parte per 5 minuti in una teglia inaderente per sgrassarla un po’.

Affettare la cipolla finemente e disporla sulla pizza con la salsiccia e l’ origano.

Cuocere per circa 15 minuti nel ripiano più basso del forno poi tagliare le mozzarelle e farcire la pizza. Cuocere ancora per almeno 10 minuti e fino a quando la mozzarella si sarà sciolta in modo ottimale.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

Crostata salata senza glutine e derivati del latte

crostata salata.JPGHo preso spunto per la base di questa crostata salata di porri senza glutine e senza derivati del latte dal bellissimo libro di Stefania Olivieri “Metti un celiaco a cena” perché gli ingredienti utilizzati sono tutti naturali e poveri di amidi, cosa spesso difficile nel senza glutine. Ho solo fatto una variante: farina di grano saraceno bianco al posto di farina di mais finissima.

Ingredienti:

  • 100 gr di farina di riso finissima Nutrifree
  • 100 gr di farina di grano saraceno bianco Nutrifree
  • 50 gr di amido di mais (Maizena) come da prontuario AIC
  • 70 gr olio di semi di girasole biologico spremuto a freddo
  • 100 gr di acqua
  • Mezza bustina di lievito per torte salate (come da prontuario AIC)
  • 3 uova
  • 2 grossi porri
  • acqua qb per la cottura dei porri
  • sale e pepe

 

Preparazione:

Per l’impasto: mescolare gli ingredienti liquidi (acqua, olio) con sale e lievito. Poi aggiungere la farina di riso, quella di grano saraceno bianco, l’amido di mais e ottenere una palla morbida. Ricoprire una teglia rotonda di 26 cm di diametro con carta da forno e stendere l’impasto cercando di lasciare i bordi alti. Mettere in frigorifero a riposare.

Cuocere i porri, lavati e tagliati a rondelle, in una padella con un filo d’olio extra vergine di oliva per almeno 20 minuti coperti, aggiungendo acqua e un pizzico abbondante di sale.

Montare 3 uova intere nella planetaria con lo sbattitore ad una velocità elevata, salare e pepare a piacere,  per ottenere così una bella e morbida crema.

Tirare fuori dal frigorifero la crostata, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuire omogeneamente prima i porri poi la crema di uova.

Infornare nel ripiano più basso del forno a 180 gradi, statico, per 30 minuti circa, tenendo d’occhio comunque la crostata verso la fine cottura perché le uova potrebbero facilmente bruciare, al massimo coprire con carta stagnola.

 

« Older Entries